When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Author archive for Martina Campanella

  • La favola ragionata di Piero di Cosimo.

    By Martina Campanella on 28 giugno 2015
    Tornare a Firenze è come visitare, senza mai esserne stanca, l’esposizione del momento più alto e più efficace della creatività nostrana, capace di trasformarsi, finalmente, in quel linguaggio universale che ancora oggi non smette di ricordarci, nonostante la poca propensione all’ascolto, la propria forza. In alcuni passi, tanti quanti sono a dividere Santa Maria Novella dalla Galleria degli Uffizi, s’incontrano […]
    Read more
    0
    5
  • La Tuscia e l’arte, verso una nuova consapevolezza?

    By Martina Campanella on 15 febbraio 2015
    La mancanza, più solitamente assenza, di consapevolezza nei confronti del nostro patrimonio è la macchia più ingombrante e più pericolosa che grava non solo sulla classe dirigente (senza distinzione d’importanza e ruolo) ma sulla maggioranza dei cittadini. Ciò che dovrebbe essere sinonimo di orgoglio e, di conseguenza, di un oculato e saggio “profitto” (non meramente economico) è, al contrario, oscurato da […]
    Read more
    0
    2
  • Hans Memling, pittore europeo.

    By Martina Campanella on 11 dicembre 2014
    L’idea di un’Europa in cui merci, ma sopratutto idee e cultura circolino liberamente trasformando il vecchio continente in un’unica nazione sembra un traguardo quasi irraggiungibile per il mondo moderno. Paradossalmente quando gli stati erano sempre in subbuglio e i loro confini estremamente labili l’osmosi era tutt’altro che un’utopia; gli estremi europei erano legati da rapporti vivacissimi capaci di annullare le […]
    Read more
    0
    0
  • Roma e l’altro Barocco: nascita di una pittura di genere.

    By Martina Campanella on 31 ottobre 2014
    La luce tra le oscurità delle scene dei bassifondi cittadini, in cui si confondono le storie di strani personaggi, mendicanti e zingari, indovini e imbroglioni, cominciano a raggiungere la ribalta nel corso del XVI secolo grazie alla letteratura picaresca che ne ricostruisce le avventure / disavventure, utilizzate non tanto per la voglia di realismo, accezione che tali storie acquisteranno con […]
    Read more
    2
    1
  • Mimmo Rotella, la forza ragionata del gesto.

    By Martina Campanella on 9 settembre 2014
    La forza del gesto e la materialità che ne scaturisce è la chiave di lettura e il filo conduttore della mostra: “Mimmo Rotella, Décollages e retro d’affiches”, allestita nelle sale del Palazzo Reale di Milano e curata da Germano Celant. L’esposizione, di circa 150 opere, delimitata cronologicamente tra il 1953 al 1964, ovvero dalle prime sperimentazioni con i manifesti alla […]
    Read more
    0
    1